UN BALLO GITANO

Questo è un viaggio introspettivo nella mente di un giovane romantico alle prese con la vita ferrarese, dedito a cacciare note musicali e parole, ad imprimerle nel cuore dei suoi ascoltatori con intensità e voglia di raccontare parte di sé e della realtà che lo circonda.

In arte F.A.R., nella vita reale Francesco Axel Romio, classe 1997. Studente presso la facoltà di Architettura di Ferrara, tra un progetto e l’altro, F.A.R. si propone come impegnato cantautore, alle prese con musiche che spaziano dal rock, al jazz, al Gypsy. Accompagnato da un buon bicchiere di vino, una sigaretta e una buona dose di Dostoevskij, Francesco compone testi autobiografici o ispirati da romanzi, opere d’arte, persone. Intento a divulgare le sue note e dare voce e spazio all’arte in tutte le sue forme, organizza anche serate live in cui giovani emergenti hanno la possibilità di farsi conoscere, regalando momenti di convivialità e divertimento. 

Sin dai tempi del liceo instaura un forte legame con il mondo del cantautorato, fino ad arrivare al suo ultimo EP ‘’Un Ballo Gitano’’, uscito nel mese di Marzo, i cui meriti vanno anche a Eligio Motolese al contrabbasso e Giulio Ferrara alla produzione. Cinque canzoni, due anni di dedito impegno e tanta voglia di condividere l’emozione e l’entusiasmo che ne conseguono.  

Una ventata di aria fresca, in questo periodo molto particolare che tutti quanti stiamo vivendo: F.A.R e la sua musica ci tengono compagnia, anche attraverso concerti in diretta, nell’attesa che questa quarantena giunga al termine.

Presa dal come occupare il mio tempo, tra una pasta fatta in casa, un ritratto venuto male e lezioni di yoga da autodidatta, “Un ballo da Gitano” mi ha concesso di vivere tante piccole storie avvolte da un tenero alone.                                                                                                                          Al primo brano, “Un ballo gitano”, la mia mente si è subito catapultata in una spiaggia deserta, in una tiepida notte illuminata dal solo bagliore delle stelle e da un intenso falò, attorno al quale volti intimi e conosciuti si concedono un ultimo ballo. Proseguendo con l’ascolto, inciampo in melodie coinvolgenti e pensieri profondi che si alternano a fischiettii romantici e malinconici. Vedo una sagoma di donna, dai lineamenti delicati, sulla cui “schiena si sciolgono le mie parole”; vedo un “gabbiano innamorato” tra mandarini ed arance, ombre chiare danzanti e dolci parole vibranti in aria. Non si può parlare di semplice musica ma di poesie che, con delicatezza, poggiano leggiadre sopra le note fluenti di chitarra e contrabbasso.

Non resta che munirsi di un calice di vino, un bel cuscino e lasciare che i nostri sogni vaghino dietro le parole del nostro caro F.A.R.

Potete trovare il nuovo EP:

-Spotify (https://open.spotify.com/album/1Q2TeUrzTQ8R3zVwQfqRgv?si=djFSc2LpQqqh9lqHqjQ8JQ)

-Apple Music (https://music.apple.com/us/artist/francesco-axel-romio/1299720509)

-Tutti i servizi di streaming e distribuzione.

Per contattare l’artista e condividere con lui pensieri e parole scrivete a:

Francescoaxelromiofficial@gmail.com

"Ho 24 anni e, per qualche causa oscura sono una studentessa di fisica. Mi sto specializzando in fisica applicata ai beni culturali, da qui il mio interesse all'arte e a tutto ciò che concerne la datazione, lo studio della composizione e delle tecniche di produzione dei reperti storici. Mi piace sperimentare cose nuove ed è per questo che ho iniziato a praticare danza aerea e danza del ventre. Sono sempre in ricerca di stimoli ed entusiasta di fronte nuove sfide che si propongono. Sicuramente le mie capacità culinarie sono migliori di quelle creative ma ce la metto tutta. Quando ho un obiettivo non demordo finché non lo raggiungo! "

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories