2020 vent’anni

Avere vent’anni vuol dire tante cose. Vuol dire avere una voglia di spaccare tutto pari all’ingenuità che si possiede nell’avviarsi all’esistenza vera e propria. Energia infinita e presunzione di essere adulti, il tutto mescolato ad esclusivi ricordi dell’adolescenza che si pensa essere ancora viva. Incoscienza malleabile ad ogni stimolo circostante. Per poi rendersi conto, una volta diventati veramente adulti, che si era solo poco più che bambini, ancora impauriti dal mondo. Ma in fondo avere paura era bellissimo.

Tre decadi più uno compiute da poco e distribuite, più o meno tutte, sul territorio ferrarese. Millenial o, se preferite, facente parte della Generazione Y, coltivo da sempre la passione dello sport ma soprattutto della musica, che tengo accesa andando a qualsiasi concerto passi nelle vicinanze della città estense. Leggo spesso, per combattere l’ignorante che è in me, libri, fumetti, saggi riguardanti storia e, per l’appunto, musica e sport. Devoto alla religione di Spotify, non disdegno le serate compagnia a base di birra e, ovviamente, di musica.

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories