Copertine 365 giorni l’anno!

Erik Bostrom, un giovane dottore di Aitkin, Minnesota, ha dato al termine ‘assistenza personalizzata’ una nuova sfumatura.

Quando iniziò il suo lavoro in reparto ostetricia come specializzando, si mise a cercare qualcosa che potesse portare i pazienti a sentirsi più confortevoli con lui.

Fu un’infermiera a suggerirgli che per creare un’atmosfera familiare per le pazienti che si affidavano ai suoi servizi, avrebbe potuto cucire delle copertine personalizzate per ogni neonato che portava al mondo.

Così, convintosi che una bella copertina è uno di quei ricordi che durano nel tempo, oltre che qualcosa di funzionale per l’infanzia, si è fatto insegnare dalla cognata a usare la macchina da cucire e ha persino dedicato un’intera stanza della sua casa a questa mansione.

Per creare ogni copertina dice di impiegare circa tre ore e così ogni neonato riesce ad averne una!

Da un paio d’anni porta avanti questa tradizione, che spera che duri nel tempo e sostiene che, oltre al dono di per sé, questo tipo di attenzioni personalizzate aiuta molto a diminuire lo stress che subiscono famiglie e parenti all’intero dell’ambiente ospedaliero.

Illustrazione di Elena Farinelli

" Venditrice di vestiti colorati, deve sempre stare attenta al tono di voce tropo alto e alla naturale propensione alla gaffe tragicomica. Curiosissima e logorroica, ama profondamente il mare e le si velano regolarmente gli occhi di commozione ogni volta che assiste al blocco del traffico per creare il corridoio di passaggio all'ambulanza."

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories