L’amore ai tempi di Interno Verde

I verdi tesori di Ferrara a disposizione di tutti

Se dovessi riassumervi in due sole parole i propositi di Interno Verde, sintetizzerei dicendo amore e famiglia.

Prima di incontrare di persona un componente dello staff che organizza l’evento, sento la necessità di documentarmi attraverso il loro sito per non arrivare impreparato.

Giunta quest’anno alla sua quarta edizione, la manifestazione pone al centro del suo fitto programma l’amore, e lascia libera interpretazione del termine a coloro che esploreranno i tesori nascosti della città.

Primavera è la stagione dell’amore, dei giardini in fiore e dei loro inebrianti profumi, ed è in questo contesto che l’associazione Ilturco, ogni anno con maggior forza, si fa promotrice del patrimonio botanico di Ferrara.

La manifestazione prenderà forma nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 Maggio e, rispetto alle edizioni precedenti, si allargherà oltre le mura della città attraverso la sua provincia, alla scoperta di nuove cornici naturalistiche.

La parola d’ordine è stupire. Dietro insospettabili portoni, i meravigliosi giardini della città vi proietteranno in una dimensione più serena, dove il tempo sembra essersi fermato, e vi impressioneranno con le loro variopinte ricchezze.

Da quest’anno, oltre alle passeggiate nei vicoli del centro e all’affermata opzione del cicloturismo, Ilturco offrirà la possibilità ai visitatori di scegliere nuovi approcci esplorativi. In collaborazione con Aeroclub Ferrara sarà possibile osservare la città e l’estesa provincia da una prospettiva aerea, oppure, dalla Darsena di Ferrara, avrete l’opportunità di raggiungere e visitare Villa La Mensa nei pressi del borgo di Sabbioncello San Vittore viaggiando a bordo di un battello.

Nel dettagliato cartellone della manifestazione non potevano mancare attività legate alla musica e alla letteratura anche per i più piccoli, oltre alle numerose proposte gastronomiche del territorio. Non resta che iscriversi e sfruttare questa meravigliosa opportunità!

Raggiungendo Manuela per un caffè e quattro chiacchiere, realizzo immediatamente che l’organizzazione che cura la manifestazione può essere accostata al concetto di famiglia allargata, aperta a chiunque voglia condividere questa esperienza.

Nelle precedenti edizioni, Manuela si è avvicinata come volontaria all’evento, maturando un entusiasmo che rappresenta appieno il clima di Interno Verde.

Ogni contributo all’organizzazione è considerato essenziale per la buona riuscita della manifestazione. I proprietari dei palazzi aperti al pubblico sono le fondamenta di Interno Verde, i collaboratori coordinano ogni dettaglio con passione e affiatamento, senza dimenticare i volontari, accolti a braccia aperte e totalmente coinvolti nel progetto.

Manuela mi parla della stupefacente inversione di rotta dei partecipanti al programma: nelle prime edizioni, l’organizzazione cercava costantemente nuovi giardini da proporre, non senza difficoltà o rifiuti da parte dei proprietari. Dopo il successo degli scorsi anni, sono i proprietari stessi a farsi avanti e proporsi come collaboratori della manifestazione.

Lei stessa ci tiene a precisare che Interno Verde prende forma durante il corso dell’intero anno, senza soste, quasi a mettere in evidenza l’importanza che l’evento ha per l’associazione Ilturco. Con un impegno sociale di enorme impatto sulla città e sui suoi abitanti, la manifestazione si prefigge l’obiettivo di sensibilizzare i visitatori al tema ambientale e mostrare loro il patrimonio naturalistico che Ferrara e la sua provincia ci esibiscono ogni giorno.

Interno Verde è quindi una famiglia che si espande sempre più, un gruppo di persone che non vuole smettere di stupirci. Un evento che ci trasmette l’amore per il verde e la voglia di fermarci, rilassarci e cominciare a sognare.

Previous PostNext Post

Dal lontano '87 vivo perlopiù nella provincia Ferrarese, non senza viaggiare, realmente o con l'immaginazione, attraverso l'Europa. Passioni: tante, pure troppe. Letteratura, cinema, musica (ascoltata e suonata), e ci mettiamo anche un po' di sport per darci un tono... Nel tempo libero provo anche a lavorare, ma solo ed esclusivamente a contatto con tanta birra!

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories