MA COME SI VA A SCUOLA?

I genitori degli scolari di Borbona, provincia di Rieti, siamo vicino ad Amatrice, hanno due scelte disponibili per mandare i figli a istruirsi. Il comune più vicino è Antrodoco, sprovvisto però di tutte le strutture antisismiche di cui è dotato Montereale, che con le sue strutture scolastiche costruite in sicurezza, in un territorio reduce dall’enorme sofferenza del devastante terremoto del 2016, che ha distrutto il 90% del paese di Borbona.

La sindaca dei suoi 700 abitanti, per non far scegliere le famiglie in base alle possibilità economiche o non doverle far trasferire, dato che le scuole costruite in modo antisismico chiedono almeno 20 km di strada, ha deciso di investire l’indennità che le riconosce lo Stato oltre al suo stipendio di pubblico funzionario, pari a una somma di rimborso spese di 20’000€ , per assumere un autista che dal lunedì al venerdì guidi il pulmino della squadra di calcio locale, che rientra in possesso del prezioso mezzo durante il fine settimana, per le proprie partite e trasferte di campionato.

I bambini e i ragazzi raggiungono felici i siti educativi, le famiglie non devono bilanciare la scelta di sicurezza solo rispetto alla praticità famigliare per costi o distanze compatibili con il proprio orario di lavoro. Se i paesini non si svuotano per le più basiche necessità, la resilienza in compagnia ha un’altra forza.

Illustrazione di Elena Farinelli

" Venditrice di vestiti colorati, deve sempre stare attenta al tono di voce tropo alto e alla naturale propensione alla gaffe tragicomica. Curiosissima e logorroica, ama profondamente il mare e le si velano regolarmente gli occhi di commozione ogni volta che assiste al blocco del traffico per creare il corridoio di passaggio all'ambulanza."

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories